Festa Cristo Spirante: sessantesimo anniversario dell’istituzione del Santuario


Venerdì 24 luglio alle ore 19.45 la presentazione del libretto curato da Padre Francesco D’Acquarica

 

Il sessantesimo anniversario dell’istituzione del Santuario di Martina Franca dedicato al taumaturgo simulacro di Cristo spirante (1955-2015) per volontà dell’allora arcivescovo di Taranto Mons. Ferdinando Bernardi, il quale aveva ufficializzato così una devozione risalente a data “data immemorabile”, come scritto nel decreto arcivescovile in data 10 agosto 1955, vuole essere un momento di riflessione sul “segno” scomodo della salvezza, che Dio ci ha indicato nel legno della croce di Gesù Cristo.

 

Il simbolo, definito da don Tonino Bello, “collocazione provvisoria”, segna il venerdì santo delle nostre esistenze, ma lascia intravedere la gioia della domenica di Pasqua nella consapevolezza che Gesù è il Cireneo posto accanto ad ognuno di noi per aiutare a rialzarsi dalle cadute che la nostra fragilità umana vive.

 

Il triduo eucaristico di preparazione  (23-25 luglio p. v.), e la solennità dell’ultima domenica di luglio, come da tradizione, si arricchisce quest’anno della presentazione del libretto-guida del santuario curato da Padre Francesco D’Acquarica, missionario della consolata che sarà presentato venerdì 24 luglio alle ore 19,45; tutto quindi concorre a vivere più spiritualmente e intensamente la festa del santuario cittadino, tanto amato da generazioni di martinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.