Chiesa del Monte Purgatorio è monumento di Bellezza


Don Martino: “Spero presto di poterla chiudere nuovamente per avviare i lavori di restauro dell’interno”

 

Riaperta al culto la chiesa del Monte Purgatorio nel centro storico di Martina Franca alla presenza dell’arcivescovo di Taranto, monsignor Filippo Santoro e dell’Assessore Regionale alla Cultura e al Turismo, Gianni Liviano.

Risalente alla metà del XVII secolo, la chiesa, che si colloca accanto alla Basilica di san Martino, negli scorsi mesi è stata rimessa a nuovo grazie a lavori finanziati dalla “Congrega dei Preti”, presieduta da don Martino Mastrovito. La Congrega, proprietaria anche del “Villaggio di Sant’Agostino” (ex convento delle Agostiniane) e della cappella del Santissimo Sacramento (cappellone della Basilica di San Martino), ha avuto accesso a un mutuo che ha permesso di rimettere in condizioni di sicurezza un bene prezioso del territorio.

Insieme alla chiesa torna alla sua funzione primaria la campana, che torna a suonare tutti i pomeriggi alle 15 in punto. Un rito antico di saluto della comunità alle anime del Purgatorio che passano al Paradiso.

In attesa che anche istituzioni private, attraverso le formule previste dall’”art bonus” possano dare sollievo alla grande impresa che stanno sostenendo i sacerdoti della città, provvedendo alla messa a nuovo anche degli interni.

Il Presidente del Villaggio di Sant’Agostino, don Martino Mastrovito: “non vedo l’ora di poter chiudere di nuovo questa Chiesa – ha detto – per avviare questa volta i lavori di ristrutturazione dell’interno, questo storico manufatto è un monumento alla bellezza, intanto abbiamo scongiurato il pericolo di crollo del tetto e ripulito tutte le facciate esterne”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.